il parco san bartolo

Pesaro

Pesaro sorge nella piana alluvionale costiera adriatica, in corrispondenza della foce del fiume Foglia, stretta sui due lati dal colle Ardizio a sud-est e dal promontorio del colle S.Bartolo a nord- ovest.

Si tratta di un territorio dove le vicende storiche hanno creato una singolare e interessante sovrapposizione di testimonianze artistiche e culturali.

L’impronta più diffusa e unificante è quella medievale e rinascimentale, ma non mancano importanti opere di varie epoche storiche ed artistiche a partire da quella romana: la città nasce infatti lungo il percorso della via Flaminia.

Tra il 1285 e il 1445 la famiglia Malatesta segna profondamente il territorio con opere importanti di carattere militare, civile e religioso, tra cui i portali della chiesa di S.Francesco, di quella di S. Agostino e, soprattutto, della ex chiesa di S. Domenico (oggi palazzo delle Poste Centrali), la grande rocca di Gradara, numerosi borghi fortificati. Successivamente alla famiglia Malatesta furono gli Sforza a governare la città (1445-1513), lasciando anch’essi profonde testimonianze della loro presenza. Prima fra tutte la Rocca Costanza, completata su progetto del maestro Giorgio Marchesi da Settignano, dal celebre architetto Laurana. Tra le numerose architetture di rilievo di quest’epoca rivestono grande importanza il Palazzo Ducale e il primo nucleo della sontuosa Villa Imperiale, situata sul colle San Bartolo, attualmente all’interno del territorio Parco.

Durante il Settecento la città fu caratterizzata da una nuova energia: si realizzano importanti palazzi (palazzo Toschi Mosca, oggi sede dei Musei Civici, palazzo Mazzolari Mosca, palazzo Macchirelli e altri) e chiese (es. rifacimento della Chiesa di S. Maria Maddalena e, in prossimità, lo Scalone Vanvitelliano che annualmente ospita esposizioni d’arte).

Pesaro è molto famosa anche per aver dato i natali, nel 1792, al grande compositore Gioacchino Rossini. In città esiste ancora la residenza originaria, trasformata in museo, e a lui sono inoltre intitolati il Conservatorio musicale, il Teatro e la rassegna “Rossini Opera Festival”, che richiama appassionati della lirica da tutto il mondo.

Va ricordata anche l’antica tradizione della maiolica pesarese, celebre in tutta Italia e testimoniata dalle collezioni dei Musei Civici.

Oggi Pesaro è la seconda città della regione per numero di abitanti (circa 95.000), ed è un importante centro turistico, grazie alle sue spiagge (18 km) e al suo patrimonio di risorse naturali, storico-culturali e paesaggistiche, con una tipologia di turismo soprattutto di tipo familiare. Le spiagge di Pesaro sono comunemente suddivise in quattro tipologie: spiaggia di Levante, spiaggia di Ponente, Baia Flaminia e la spiaggia libera. Le prime due sono servite da stabilimenti balneari attrezzati e da molteplici strutture ricettive. Baia Flaminia, ai piedi del Parco San Bartolo, è l’appendice Nord della città, dotata anch’essa dei servizi che caratterizzano le precedenti. In direzione Sud, sotto il colle Ardizio, che si affaccia sul mare con la sua luminosa dorsale verde, si aprono invece ampie spiagge libere. Piazzale della Libertà divide in due il litorale ed ospita il Villino Ruggeri, un bell’esempio di architettura Liberty . Al centro della piazza si trova la Grande Sfera, la scultura in metallo di Arnaldo Pomodoro.

La città dispone infine di un porto con due moli e 400 posti barca, di cui 15 riservati al transito.


Sede Ente Parco San Bartolo
Viale Varsavia, s.n.

61121 Pesaro (PU)
Tel. 0721 268426
Fax 0721 408520
comunicazione@parcosanbartolo.it
Pec: parcosanbartolo@pec.it

Comunità
del Parco San Bartolo

Piazza Dante Alighieri
61010 Fiorenzuola di Focara (PU)
Tel. 0721.208104

Museo Paleontologico
''Lorenzo Sorbini''

P.zza Dante Alighieri 1,
61010 Fiorenzuola di Focara, (PU)
Per info:
0721.400858 (Ente Parco)

Europarc Federation

© 2014 Parco Naturale del Monte San Bartolo

Credits