Notizie Dal parco
15/02/2018

Dentro “Sharing Genius Loci”

Vi sveliamo alcuni particolari del progetto, finanziato con fondi POR Fesr dalla Regione Marche e realizzato da soggetti privati in collaborazione con il Parco San Bartolo, l’ufficio Sviluppo e Opportunità del Comune di Pesaro e il Comune di Gabicce Mare.

Un’idea progettuale ambiziosa e innovativa, capace di convincere la commissione del Bando POR-Fesr sulle Imprese Creative (si tratta dell’unico progetto approvato in tutta la provincia di Pesaro e Urbino) e ottenere un finanziamento per oltre 260 mila euro.  Una partnership importante tra soggetti pubblici e privati, sfociata in una continuativa collaborazione che ha portato e continuerà a portare mutui benefici. Non ultimi quelli a vantaggio di un territorio come il Parco San Bartolo, una perla di rara bellezza per eccellenze e potenzialità, che verrano finalmente esaltate, raccontate, con una serie di significativi interventi di promozione e valorizzazione, a vantaggio di cittadini residenti, attività economiche e turisti.

Mission del Progetto
Sharing Genius Loci mira a rendere il Parco San Bartolo la prima area protetta in Italia ad offrire un connubio tra le componenti evocative del territorio e il coinvolgimento dei residenti, attreverso un progetto esperienziale di accoglienza che genererà azioni di marketing territoriale, utlizzando la tecnica dello storytelling (racconto) e le nuove tecnologie.
Le strade ed i borghi che queste uniscono verranno raccontati ai viaggiatori attraverso una serie di installazioni permanenti che invitano a rallentare e a sostare, per vivere l’esperienza unica ed autentica di ascoltare ed osservare i luoghi attraverso gli occhi di chi li vive, li ha vissuti, ci ha lavorato, sognato e costruito.
Il Narratore potrà essere, a seconda della località e dell’ambito coinvolti, un esponente dell’Ente Parco, un naturalista, un contadino, un produttore, uno storico, un architetto, un artista, un commerciante, uno studente, un viaggiatore…un portatore di conoscenze del territorio, capace di dar vita agli aspetti storico/artistici, culturali, enogastronomici agroalimentari, naturalistici e paesaggistici… Dei veri e propri “ambasciatori”, che ricopriranno un ruolo attivo e determinante nell’intento di raccontare e far vivere un territorio.
Immagini iconografiche e video permetteranno tutto questo, anche con l’ausilio di tecnologie come la realtà aumentata, capaci di ricostruire quanto non si vede più e metterlo in relazione con il Paesaggio attuale nelle sue varie declinazioni.

I viaggiatori che approcceranno a questo percorso slow, arrivando sul promontorio del San Bartolo saranno in grado di scoprire il territorio, quasi come se fossero in compagnia di un amico. Saranno scortati per mano all’interno di un’esperienza irripetibile.

Il Ruolo del Parco San Bartolo
L’Ente Parco, fin dalle fasi embrionali, è stato impegnato in prima linea per contribuire alla riuscita del progetto, dal reperimento di soggetti potenzialmente interessati, passando per la redazione dei documenti necessari alla presentazione del bando, di concerto con il project manager Davide Barbadoro, il progettista Andrea Albertini e con l’Ufficio Sviluppo e Opportunità del Comune di Pesaro, fino alla gestione dei rapporti istituzionali con i partner privati e gli altri enti coinvolti.
Un impegno che non si esaurirà con l’ottenimento del finanziamento, ma che anzi vedrà il Parco San Bartolo sempre più coinvolto nel ruolo di ambasciatore sul territorio, facilitando i rapporti con i portatori di interesse e mettendo a disposizione know-how e competenze in materia ambientale e storico culturale, fornendo preziose indicazioni sui possibili contenuti da raccontare. Sul piano della comunicazione sarà nostra premura informare e rendicontare l’andamento delle diverse fasi del progetto, realizzando una sorta di “racconto nel racconto”, con immagini, aneddoti e curiosità.

All’inizio di questa nuova avventura non ci resta che complimentarci e augurare un buon lavoro a Riviera incoming di Ascom Turismo SRL, Angelo Serra e Marco Morosini, rinnovando la nostra disponibilità per contribuire in ogni modo possibile alla messa in pratica di questa innovativa idea progettuale, che siamo sicuri porterà visibilità e sviluppo al nostro territorio.

Notizie Recenti 19/09/2018 immagine evidenza eventi - convegno paleonto

Nuovi Orari Museo Paleontologico L. Sorbini


Con la fine della bella stagione il Museo Paleontologico "L.Sorbini" di Fiorenzuola di Focara ...


07/11/2018 intervista manenti 313 313

Manenti intervistato da Rossini TV


L'intervista al Presidente Davide Manenti, ospite della rassegna stampa odierna di Rossini ...


05/11/2018 fototrap 313 313

News dalle Fototrappole


Abbiamo il piacere di mostrarvi le immagini di quello che potrebbe essere un avvistamento ...


Prossimi Eventi 15/12/2018 lab 3 313 313

Laboratori didattici #3 Regalini e Addobbi Natalizi


Divertiamoci a realizzare con le nostre mani, un pennello, un po' di colla e la nostra creatività, ...


02/12/2018 borgopresepe 18 313 313

Fiorenzuola Borgo Presepe


Dal 2 dicembre al 13 gennaio, ritorna la rassegna di presepi per le vie dello splendido borgo ...


10/11/2018 immagini evidenza eventi - lab rettili

Laboratori Didattici #2 – I rettili


Un laboratorio per approfondire, anche da vicino, le specie presenti nel Parco e in Provincia, ...



Sede Ente Parco San Bartolo
Viale Varsavia, s.n.

61121 Pesaro (PU)
Tel. 0721 268426
Fax 0721 408520
comunicazione@parcosanbartolo.it
Pec: parcosanbartolo@pec.it

Comunità
del Parco San Bartolo

Piazza Dante Alighieri
61010 Fiorenzuola di Focara (PU)
Tel. 0721.208104

Museo Paleontologico
''Lorenzo Sorbini''

P.zza Dante Alighieri 1,
61010 Fiorenzuola di Focara, (PU)
Per info:
0721.400858 (Ente Parco)

Europarc Federation

© 2014 Parco Naturale del Monte San Bartolo

Credits