il parco san bartolo

Il territorio e la natura

Il Parco Naturale Regionale del Monte San Bartolo, ha una superficie totale di circa 1600 ettari e comprende la dorsale collinare che dal porto di Pesaro si estende fino a Gabicce Mare, costituendo il primo promontorio che affaccia sulla costa adriatica provenendo dal Nord dell’Italia.

Le interazioni ed influenze del Parco con il territorio circostante coinvolgono un territorio che comprende le limitrofe località balneari della Regione Emilia Romagna (tra cui Cattolica e Rimini), che già attualmente lo promuovono come meta ideale all’interno della propria offerta turistica, e il confinante Comune di Gradara. La vicina rocca di Gradara e il suo borgo fortificato rappresentano una delle strutture medioevali più famose e meglio conservate d’Italia: le due cinte murarie che proteggono la Fortezza, la più esterna delle quali si estende per quasi 800 metri , la rendono anche una delle più imponenti.

Il territorio del Parco Naturale del San Bartolo e l’area limitrofa presentano un mosaico ambientale piuttosto eterogeneo, in cui si trovano associazioni vegetali molto diversificate, legate alle diverse caratteristiche delle singole zone, nonché dipendenti dall’azione antropica.

Pur nella complessità del territorio si possono riconoscere due macro-aree ben distinte dal punto di vista paesaggistico e ambientale:

〉 l’area compresa tra la S. Statale n.16 Adriatica e la S. Provinciale n.44 “Panoramica”;
〉 l’area che si estende tra la Strada Provinciale “Panoramica” e la costa.

La prima è costituita da un territorio rurale, che costituisce quasi il 60% del San Bartolo, il cui uso è prettamente agricolo. Nei campi i seminativi (cereali autunno-vernini) si alternano a colture foraggere (erba medica), a vigneti e a qualche oliveto. I campi sono ornati da siepi alberate e arbusti, che arricchiscono la gradevolezza del paesaggio rurale, già avvalorato da ville e prestigiosi castelli.

La seconda area corrisponde invece alla zona tra la Strada Provinciale “Panoramica” e la costa. Dal punto di vista ambientale e naturalistico, questo è l’ambito più interessante e vulnerabile dell’intero Parco e coincide, per gran parte, con il territorio dell’Area Floristica della falesia tra Gabicce e Pesaro. Sia la falesia che la sottostante spiaggia costituiscono aree naturali di grande pregio, essendo caratterizzate da peculiarità di carattere geomorfologico, vegetazionale e faunistico di assoluto rilievo. Il tratto di costa alta, a falesia viva, rappresenta infatti una visione rara in tutto l’Adriatico.


Sede Ente Parco San Bartolo
Viale Varsavia, s.n.

61121 Pesaro (PU)
Tel. 0721 268426
Fax 0721 408520
comunicazione@parcosanbartolo.it
Pec: parcosanbartolo@pec.it

Comunità
del Parco San Bartolo

Piazza Dante Alighieri
61010 Fiorenzuola di Focara (PU)
Tel. 0721.208104

Museo Paleontologico
''Lorenzo Sorbini''

P.zza Dante Alighieri 1,
61010 Fiorenzuola di Focara, (PU)
Per info:
0721.400858 (Ente Parco)

Europarc Federation

© 2014 Parco Naturale del Monte San Bartolo

Credits